Real Sebastiani Rieti – Rimini

5/10/2021 | Pagelle Ignoranti

GHERSETTI: uscirà a breve presso la Libreria Gulliver l’autobiografia dell’ultimo sopravvissuto ad una sua spallata. Voto 7. VETERANO.

PIAZZA: si (ri)presenta al Palasojourner con il nome di chi ha assistito ai lanci di bottiglie dai 6,75 tra i fedeli di Gengarelli e quelli del Quattro Stagioni, e proprio per questo sa come metterla dalla distanza. Voto 6,5. LA PIAZZA.

TCHINTCHARAULI: entra in campo con la stessa concentrazione di un 17enne ubriaco che prova a fare lo spelling del suo cognome. Voto 5. CODICE FISCALE.

CONTENTO: prima della gara riesce ad ordinare un Happy Meal a Mc Donald’s e a portarselo a casa in meno di 15 minuti, ma arriva appesantito e non rende come potrebbe. Voto 5,5. SCONTENTO.

DIENG: il Patron Pietropaoli credeva di aver acquistato Gorgui dagli Atlanta Hawks, ma non è detto che non ci riproverà il prossimo anno, o magari a Gennaio. Voto 5. RIDIMENSIONATO.

CHIUMENTI: con il suo taglio di capelli conquista immediatamente le attenzioni degli avversari, che non resistono dal mettergli le mani addosso ad ogni occasione. Voto 6,5. PANTENE.

PICCIN: timido come un infante al primo giorno di elementari, ma con il sorriso stampato in volto per aver ricevuto come gli altri la divisa da gioco. FELICE COME UN BAMBINO.

TRAINI: sbaglia l’accento e traina letteralmente la squadra nella fase centrale della partita, avendo scommesso la sera prima con un cantaliciano appena conosciuto, che avrebbe chiuso da top scorer dei suoi, senza fare i conti con il compagno Loschi. Voto 7,5. GANCIO TRAINO.

LOSCHI: prova a discutere con gli arbitri ma si ritrova a dover disegnare su un block notes per farsi capire, dimostrando di non essere abile con la penna, quindi dopo mezz’ora in panchina a tentare di seguire la Serie A su DAZN, rientra in campo e segna le più classiche delle triple da bendato, con una mano dietro la schiena, dai 9 metri, su un piede, mentre intona “Cicirinella” fischiando. Voto 8. LOSCHOVIC DA 3 AND 1.

FINELLI: appesantito dalla peperonata della domenica a pranzo, fatica a tenere la cravatta nei momenti caldi del match, ma resiste e la porta a casa. Voto 6,5. GAVISCON.

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.


Non classificato. Tipo: HTML Local Storage / Scadenza: Persistente
  • www.mafregate.it

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi